Che voto daresti al tuo sito web?

analisi sito web

Come deve essere il nostro sito web per avere tutte le carte in regola? Quali sono gli aspetti da curare per avere un buon sito web? Cosa dobbiamo fare per far conoscere la nostra attività?
Ecco la nostra breve guida, che indica e spiega gli aspetti fondamentali per riuscire a trarre vantaggio dai nostri investimenti in campo web.
Un sito web di successo è il risultato della combinazione di diversi aspetti, come:

  • una buona user experience
  • la ricchezza di contenuti
  • una corretta immagine professionale
  • immediatezza nella pagina contatti
  • una buona integrazione con i social

Analizziamo singolarmente tali caratteristiche per capirne a fondo l’importanza.

User experience

Per esperienza d’uso (più nota come User Experience ) si intende ciò che una persona prova quando utilizza un prodotto, un sistema o un servizio. L’esperienza d’uso include le percezioni personali su aspetti quali l’utilità, la semplicità d’utilizzo e l’efficienza del sistema.

Un sito web è uno strumento di comunicazione tra il brand e i suoi utenti, per questo affinché funzioni bene è necessario che l’utente sia al centro: la User Experience è uno dei primi elementi di valutazione.
Per riconoscere l’usabilità del nostro sito, occorre porsi una domanda fondamentale: l’utente riesce a utilizzare il sito in modo corretto e funzionale, oppure è in qualche modo, ostacolato?user experience
Sono molteplici i fattori che influenzano la user experience nel nostro sito, tra questi l’impatto visivo è sicuramente un aspetto fondamentale. Se il design riesce a colpire e a creare sintonia con l’utente, quest’ultimo sarà interessato ad approfondire i contenuti e a sfogliare le altre pagine del nostro portale. Non basta inserire contenuti interessanti e originali, basti pensare alla reazione che avremmo nel visitare un sito fatto di solo testo, senza elementi grafici distintivi, che ci colpiscano e ci guidino all’interno del sito: abbandoneremmo la pagina in quanto non avrebbe attirato la nostra attenzione e ci risulterebbe di difficile consultazione.
Lo studio grafico del sito non può però fermarsi solo ad un design accattivante, si dovrà tener conto anche della leggibilità dei contenuti e della intuitività della struttura del sito. Saranno quindi importanti gli accostamenti cromatici, la tipografia e il posizionamento degli elementi. Per migliorare la leggibilità delle pagine, dovranno essere curati i caratteri, la dimensione e spaziatura del testo e l’evidenziazione dei link.
Lo studio grafico diventa quindi una componente fondamentale, e non secondaria rispetto alla componente testuale vera e propria del nostro portale, e attiverà nell’utente la voglia di approfondire la conoscenza del nostro sito.

ricchezza contenuti

Ricchezza di contenuti

I contenuti del nostro sito devono rappresentare ciò che gli utenti cercano davvero in rete, e noi dobbiamo fornirglielo nella forma in cui loro vorrebbero trovarlo.
Per prima cosa dobbiamo creare contenuti originali. Il nostro sito non deve essere il risultato di un sapiente lavoro di “Copia-Incolla”, ma deve presentare argomentazioni nuove.
Dobbiamo poi scrivere in modo diretto e concreto: è molto importante che i contenuti offrano informazioni necessarie, senza dare nulla per scontato, inoltre dobbiamo utilizzare il linguaggio dell’utente, usando termini comprensibili a tutti.
Non è poi da trascurare la forma con cui scriviamo i nostri articoli. Il lettore sul web cerca tracce della nostra affidabilità, proporgli un testo ricco di errori significa perciò, dargli delle buone ragioni per abbandonare il nostro sito.
Dobbiamo sfruttare tutte le possibili forme di contenuto: testo, immagini, video, … Ma non dobbiamo mai sottovalutare la corretta declinazione delle pagine web per i diversi dispositivi, non dimentichiamo che dispositivi desktop e mobile hanno utilizzi e formati diversi.
Non dimentichiamoci infine, che contenuti di qualità sono sinonimo di ottimizzazione in chiave SEO del nostro sito. Migliori saranno i nostri articoli maggiore visibilità riusciremo a dare al nostro sito nel mondo Web.

Immagine professionale

immagine professionale
Nell’era del Web 2.0 a creare la nostra immagine professionale non sono più solo curriculum vitae, titoli di studio ed esperienze di lavoro. Oggi il Web è lo strumento fondamentale per creare la nostra reputazione professionale, risulta quindi fondamentale curare il nostro branding online.
Proviamo a cercare il nostro nome o brand su diversi motori di ricerca. I risultati della ricerca rispecchiano ciò che vogliamo trasmettere ai nostri clienti?
Fondamentale a questo proposito sarà curare i contenuti del nostro sito, per far sì che rispecchino esattamente l’immagine che vogliamo ci rappresenti. La nostra reputazione non è però, legata soltanto al nostro sito istituzionale.
Tra i primi risultati della nostra ricerca, infatti, compariranno i nostri profili “social”. Dovremmo perciò, curarli nel dettaglio. Sia su Facebook che su Linkedin dovremmo seguire gruppi e profili di nostro interesse e parteciparvi attivamente, con commenti e domande per farci conoscere. Attenzione poi a Facebook, la sua struttura ci spinge ad inserire immagini e commenti personali. Sarà quindi buona norma controllare attentamente le impostazioni di condivisione e privacy, così da non intaccare la nostra immagine professionale.
Altro canale fondamentale per creare un brand forte è Twitter. Potremmo, qui, crearci una rete di contatti in linea con la nostra professionalità, trattando le tematiche del nostro settore con originalità.

Contatti

contatti
L’utente del sito, dopo essere stato conquistato dalle nostre argomentazioni, desidererà avere la conferma che la ditta o l’organizzazione con cui vuole entrare in contatto sia proprio quella che gli interessa e che abbia le caratteristiche che ha identificato nel sito.
Se desidera fare affari con noi, vorrà sapere se siamo una ditta individuale o una SpA, vorrà conoscere dove si trova la sede legale e le eventuali sedi operative e produttive. Se cerca invece i servizi che noi offriamo, vorrà accertarsi che l’azienda non sia troppo distante. Se sta cercando informazioni, vorrà capire se chi le fornisce sia un’organizzazione no profit, un centro di ricerca o un’azienda specializzata nel settore.
Tutte queste informazioni dovranno essere facilmente reperibili e di buona norma saranno inserite nella pagina “Contatti” del nostro sito.
Realizzare male tale pagina può significare perdere importanti opportunità.
Fondamentale risulta l’impaginazione della pagina, le informazioni devono essere raggiungibili facilmente a colpo d’occhio. Come per gli altri contenuti del sito, dovremmo quindi pensare anche alla versione mobile della pagina, in modo da mettere in evidenza i nostri contatti anche su schermi di dimensioni inferiori e perché no, sfruttare le nuove tecnologie abilitando la chiamata immediata tramite smartphone o la geolocalizzazione sulle mappe nel dispositivo mobile.
I dati che non dovranno mancare sono senza dubbio un numero di telefono al quale i clienti potranno raggiungerci ed eventualmente gli orari di apertura durante i quali sono sicuri di poter avere una risposta. Dovremo segnalare inoltre un indirizzo mail, che indica la nostra disponibilità ad essere contattati da chiunque disponga di una connessione internet.
Potremmo poi decidere di inserire un form di contatto, una mappa per regalare il colpo d’occhio sulla nostra posizione geografica, il numero di fax e molte altre informazioni aziendali. L’importante è che siano organizzate in modo intuitivo e che permettano all’utente di contattarci facilmente.

Social

social network Non è più sufficiente realizzare un sito web aziendale, oggi è fondamentale integrare il nostro portale con la nostra presenza sui Social Network. Il social business, grazie a questi strumenti, permette azioni innovative dirette ai nostri clienti offrendoci numerosi vantaggi.
I social network ci permettono di entrare velocemente in contatto con il target desiderato. Il sito web creerà un’immagine solida e professionale della nostra azienda, ma il social network ci aprirà la strada del contatto diretto con il consumatore. Potremo dialogare con i clienti, facendo tesoro delle loro opinioni e giudizi. I social ci permetteranno di pubblicizzare il nostro band in modo virale, un “mi piace” sulla nostra pagina Facebook, farà si che gli amici del nostro contatto conoscano la nostra azienda e magari clicchino a loro volta facendola conoscere agli amici degli amici e così via.
Inoltre i social sono tra i siti più trafficati, collegare il nostro sito con le pagine social significherà essere facilmente rintracciabili e quindi aumenteremo le visite al nostro sito.
Ogni social ha potenzialità differenti, integrando più social network riusciremo ad ottimizzare la nostra strategia comunicativa massimizzando anche l’interattività da parte degli utenti.