eCommerce

ecommerce b2c

Cos’è un E-Commerce?
La risposta più ovvia a questa domanda è che l’e-commerce non è altro che una normale attività di vendita (compresa di vetrina, scaffali, carrello, banco della cassa, deposito delle merci…), però tradotta in chiave informatica e trasformata in pagine per Internet.
Un sito e-commerce è a tutti gli effetti un’attività commerciale; si avvia e cresce all’interno del mercato, seguendone le regole per vendere prodotti e servizi ai propri e nuovi clienti.
La piazza di scambio è Internet e il dialogo con gli utenti si attiene a regole di comunicazione e marketing dedicate e integrate per questo specifico canale.
Il negozio elettronico è un’opportunità per cominciare, far crescere o affiancare il proprio business; l’offerta di prodotti o servizi è in grado di raggiungere nuovi potenziali clienti sia a livello nazionale che internazionale.
Il sito e-commerce, rispetto ad un esercizio commerciale tradizionale, vanta costi di avvio e mantenimento molto bassi, sia per le nuove imprese che per gli esercizi già esistenti che vogliono espandersi.
Perché scegliere un E-Commerce?
Per l’azienda uno dei motivi essenziali è l’apertura al mercato globale, che fa si che chiunque abbia un accesso ad Internet, possa potenzialmente essere un cliente.
Un’altra ragione essenziale è data dal fatto che l’azienda, grazie al sito di e-commerce, potrà vendere sempre, 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno.
Dal punto di vista dell’economicità inoltre, iniziare un progetto di vendita in rete richiede dei costi contenuti, sia per la realizzazione e gestione del “negozio online” che per la sua promozione.
E cosa non da poco, una buona organizzazione aziendale permetterà di ridurre notevolmente i costi, sia per quanto riguarda il magazzino,sia per la notevole riduzione di intermediari,grazie alla vendita diretta. In termini poi di visibilità,si avrà un ritorno di immagine positivo, dovuto alla clientela “allargata”, grazie al nuovo canale di vendita.
Anche per il cliente i vantaggi non mancano; si pensi alla comodità dell’acquisto online, che, oltre ai già sottolineati benefici spazio/temporali, permette a chiunque di effettuare un acquisto che gli verrà recapitato direttamente a casa. L’esperienza di acquisto può risultare più “interessante” anche dal punto di vista della raccolta d’informazioni che il cliente può effettuare, prima di lanciarsi nella spesa, con tutta calma e tranquillità. E soprattutto è la “questione convenienza” che rende questa forma di commercio allettante per il cliente: l’impresa risparmia e può permettersi di offrire condizioni vantaggiose, prezzi contenuti, sconti e promozioni che invoglino la clientela che peraltro economizza anche per il fatto che non si deve spostare da casa.
E-Commerce in Italia
Il valore dell’e-commerce in Italia è stimato attorno ai 21,1 miliardi di Euro, con un buon tasso di crescita nelle vendite on-line (+12% sul 2011). Il trend positivo dell’e-commerce si contrappone alla generale contrazione delle vendite che ha contraddistinto quest’ultimo periodo in cui gli effetti ella crisi economica sono stati fortemente avvertiti dai consumatori.
Lo sviluppo dell’e-commerce va di pari passo con la maggiore confidenza da parte dei consumatori verso la rete e una maggiore fiducia negli strumenti di on-line payment.